Gli Occhi e il Buio (2007) di Gigi Simeoni

occhiNon avevo mai letto un romanzo a fumetti e devo dire che come esordio personale, non posso proprio lamentarmi. Ho ricevuto in prestito questo volume da chi di fumetti se ne intende e, pur avendo tardato nella lettura, alla fine mi ci sono immerso. Non intendo dilungarmi sulla recensione perchè non conosco il genere e anche perchè attendo commenti di esperti in materia, ma vorrei solo comunicare le mie impressioni personali: da piccolo amavo molto leggere i fumetti, soprattutto italiani e di genere (poliziesco e horror), per questo motivo ho apprezzato molto questa lettura. L’elemento nuovo che mi ha coinvolto e fatto sì che leggessi il volume tutto d’un fiato è stata forse la narrazione di fondo del protagonista che ha avvicinato quella che per me poteva essere una semplice lettura da fumetto alla narrazione di una vera e propria novella. Non ultimo e meno fondamentale è stata l’ambientazione scelta dall’autore: la Milano dei primi del ‘900, mettendo molti riferimenti a fatti e personaggi storici.
Consiglio la lettura a chi ama i fumetti e il genere poliziesco: in questo caso ci si trova di fronte ad una storia non banale e ben narrata. Non rimane che aspettare la prossima uscita (se ce ne sarà).
——————————-
Aggiungo anche io la mia personale opinione.
Ho cercato questo fumetto per molto tempo perchè mi aveva molto incuriosito la trama e sono riuscito a trovarlo solamente in occasione della fiera del fumetto di Roma, ma già in quell’occasione ho avuto modo di appurare in maniera indiretta la bontà dell’albo segnalato infatti nel corso della manifestazione da Luca Enoch in una sua conferenza stampa.
E’ grazie a questi prodotti che il fumetto dimostra tutta la sua grandezza e conferma ancora una volta di non aver nulla da invidare a forme espressive più blasonate come il cinema o la letteratura.
La trama della storia non è affatto banale come spesso accade invece a romanzi italiani seriali che troppo spesso cadono nell’errore dello scimmiottamento del grande schermo.
L’iniziativa dell’editore dimostra come le acque anche nel fumetto italiano si stiamo muovendo, la strada intrapresa dalla Bonelli con serie chiuse e romanzi a fumetti rende onore a questa forma espressiva e dimostra come la lezione del fumetto orientale sia stata appresa e rielaborata per i gusti Europei, rinverdendo la tradizione del fumetto d’autore Italiano che non ha nulla da invidare a nessuno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...