L’arte della guerra (III secolo a.c.) di Sun Tzu

ImmagineNon è facile recensire un libro del genere; si tratta di una sorta di decalogo sulla guerra e sulla sua importanza all’interno dello stato.
L’importanza di questo libro è prima di tutto storica, è il primo tentativo conosciuto di formulare una didattica della guerra considerando non solo aspetti generici ma anche specificatamente pratici come potrebbe essere l’utilizzo del fuoco o la scelta del tipo di terreno.
Chiaramente vista la tipologia di libro è impossibile effettuare una recensione classica, si possono comunque ricavare delle considerazioni generali.
Quello che mi ha colpito maggiormente è la ferrea logica presentata nei precetti, siamo di fronte ad un libro che probabilmente è stato scritto più di 2000 anni fa eppure non c’è traccia di superstizione, di mitologia, di credenze popolari e non troveremo nemmeno presente alcuna forma di moralismo. Tutte le azioni che vengono compiute sul campo di battaglia sono giudicate solo con ottica funzionale, materialista. L’azione che consente di far trarre maggior profitto diviene automaticamente l’azione corretta da fare, non solo; l’obiettivo di un generale è sempre quello di vincere la guerra, di conseguenza l’azione corretta non è solo la migliore è anche quella obbligatoria da effettuare pena, l’inevitabile sconfitta.
Il libro sta vivendo un periodo di fama, grazie soprattutto alla rilettura in ambito aziendale e manageriale. Questo nuovo utilizzo mi lascia perplesso e sicuramente poco d’accordo; ricercare un’ipotetica dimenticata conoscenza nelle parole di un generale di 2000 anni fa mi sembra un’idea più folkloristica che non valida. La crisi della classe manageriale sembra averne minato la fiducia tanto da costringerla a trovare una dottrina storica che possa riabilitarla, ma che in realtà, non ha alcun fondamento.
E’ un libro che parla di guerra in particolare e più in generale di come si possa battere un nemico sul campo di battaglia. Io, come credo molte altre persone, non ho esperienza di comando militare; ho trovato naturale quindi effettuare  un parallelo tra quanto stavo leggendo e le mie esperienze dirette con simulazioni ludiche di battaglia, scacchi e ai giochi RTS (strategia in tempo reale).
Ho trovato due spinti particolarmente interessanti. Il primo è stato il concetto di velocità, di guadagno di tempo; Sun Tzu pone come cardine fondamentale per una vittoria, il vantaggio di tempo sull’avversario. Avere le truppe più veloci, arrivare primi sul campo di battaglia, muoversi per primi; sono concetti modernissimi che si ritrovano anche negli scacchi come, la necessità dello sviluppo o il concetto di tempo. La cosa ancor più incredibile è che questi concetti sviluppati secoli fa risultarono nuovi nel mondo degli scacchi fino al ‘900 con le teorie dei maestri ipermoderni.
Altro concetto sorprendente è quello dell’informazione. Il maestro cinese più volte avrà occasione, nel corso del libro, di ribadire quanto possa essere importante avere più informazioni possibili sul nemico. Quella che viene descritta è una vera e propria azione di intelligence. Dal punto di vista pratico ho potuto sperimentare l’importanza di tale concetto  attraverso Starcraft (gioco RTS della Blizzard) dove possedere continue informazioni null’avversario è allo stesso tempo, necessario e fondamentale per raggiungere la vittoria finale.
Un libro sicuramente interessante va letto però nella giusta ottica; la validità di questo libro è tutta nella sua importanza storica; nessuno degli elementi presenti è può giungere nuovo o innovativo, sono passati ventidue secoli dalla sua stesura e numerosi studi hanno già analizzato e ampliato tutti i concetti presenti nel testo. Rimane comunque piacevole stupirsi di come razionalità e buon senso possano sviluppare idee valide in ogni epoca.

Annunci

One thought on “L’arte della guerra (III secolo a.c.) di Sun Tzu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...