Alléluia (2014) di Fabrice Du Welz

alléluia_receGloria lavora in obitorio, ha una figlia e, convinta da un’amica, va ad un appuntamento con Michel, un uomo contattato online. Per lei è subito amore e si getta a capofitto nella relazione, senza sapere che Michel sfrutta le donne conosciute per il proprio tornaconto. Una volta scoperta la verità, Gloria inaspettatamente mollerà tutta la sua vita e seguirà Michel, diventando sua complice nelle truffe, rivelando un lato morboso e particolarmente violento. Torno a parlare di film, lo faccio raramente perché è poco il tempo che riesco a dedicare alle mie passioni e ancor meno quello per scrivere. Alléluia ci conduce ancora una volta, come nelle altre pellicole del regista, nella provincia e nelle bizzarrie malsane che vi si possono ritrovare, riprendendo la vicenda degli honeymoon killers realmente esistiti e sviluppandola come una sofferta e sanguinosa moderna love story.  Le immagini sono tutte per Gloria e Michel, i primi piani, gli sguardi, i loro rituali, i loro rapporti, tutto viene raccontato con tratti decisi e senza troppi fronzoli: la storia segue le loro pulsioni e ci si lascia trascinare impotenti ma volentieri tra le pieghe della loro follia. Due solitudini malate forse, ma decisamente umane cercano un loro equilibrio: Gloria è innamorata di Michel ma soprattutto dell’idea di prendersi cura di lui e delle sue turbe ed è quella che fatica di più in questo rapporto, proprio perché l’uomo è vittima delle sue passioni incontrollabili. fire-1E’ proprio in questo scenario che non stonano scene cult come quella musical che vede protagonista Gloria e una sega o quella della “danza dell’accoppiamento tribale” tra lei e Michel e chi conosce il regista sicuramente non ne resterà sorpreso. La loro passione è violenta e la violenza esplode senza clamore, tra le mura di una stanza appena illuminata o sotto la pioggia battente delle Ardenne, insinuandosi però sempre nella terrificante normalità. Mi piace quindi considerare questa pellicola una storia d’amore, forse un po’ sui generis, ma pur sempre d’amore si tratta: una donna ferita, una passione senza limiti e le conseguenze portate al limite di questa passione. Due protagonisti eccellenti (lo sguardo iniziale della Gloria di Lola Duenas è pazzesco), una fotografia azzeccata, un ritmo serrato, una commento musicale ricercato e un’ambientazione desolata prevalentemente in interni completano un quadro assolutamente positivo per il ritorno di Du Welz.

Annunci

3 thoughts on “Alléluia (2014) di Fabrice Du Welz

  1. Ancora una volta ritrovo il piacere liquido e corposo di leggere un pezzo tuo, oramai eletto da me cantore di una cultura visiva e letteraria solo apparentemente ai bordi del mainstream, ma tale solo per eccessi di provincialità dei lettori nostrani: cinema, fumetto e letteratura si mescolano nel tuo blog in uno swing gradevolissimo e così mi godo echi sul mio palato e sulla mia lingua di altre godurie intellettuale provate e ritrovo amicizie rinnovate.
    Avevo già sentito parlare molto bene della pellicola di Du Welz, di cui a suo tempo apprezzai l’estremo “Calvaire” e che tra le righe mi sembra di leggere una sorta di conferma, se non di evoluzione stilistica in questa recentissima pellicola.
    Grazie di scrivere.

    • Ti ringrazio davvero per il feedback (per quanto riguarda i fumetti mi prendo i complimenti per conto del coautore del blog Gc), mi fanno davvero piacere le tue parole e approfitto per approfondire un po’ i consigli del tuo di blog. Ps: se hai apprezzato Calvaire, non rimarrai deluso da questo e da Vinyan (altra perla di Du Welz). A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...