In Colour (2015) di Jamie XX

Jamie_xx_-_In_Colour_recensioneMi soffermo questa volta su questo disco, uscito il 2 giugno 2015, perché è una delle cose che sto ascoltando di più in questo periodo, perché volevo fare un post a tema musicale e perché, secondo me, ha tutte le caratteristiche per essere un album estivo, dalle sonorità attualissime e di tendenza – se vogliamo. L’autore, Jamie Smith, classe 1988, si fa conoscere qualche anno fa come membro del gruppo inglese The XX, con i quali produce un album d’esordio che li lancia nell’impero del pop alternativo tanto gradito al pubblico anglosassone e non solo: è in questi anni che il nostro inizia a remixare artisti di fama mondiale quali Radiohead, Florence & the Machine, Adele etc. L’album In Colour si fa attendere un po’, nel frattempo esce il secondo disco dei The XX e Jamie sforna remix ed ep che contribuiscono a definire un suono particolare e sicuramente riconoscibile fatto di atmosfere sognanti post dubstep che strizzano l’occhio ai maestri Four Tet e Burial, incursioni baleariche, intime suggestioni e un’attitudine alla pista da ballo più modesta e forse leggera, ma non per questo meno incisiva. Nel disco, che raccoglie alcuni dei brani usciti nei mesi passati, si respira tutto il mondo del giovane produttore: dai featuring della XX Romy alle sonorità più spinte e ballabili, ritmi profondamente contemporanei che si connotano perfettamente in questi anni in cui niente sembra più stupire un pubblico abituato all’elettronica. Quello che mi ha colpito del disco, pur non essendo mai stato un grande estimatore del nostro Jamie, è la profonda personalità che ne scaturisce: attraverso pochi brani si intuisce subito il carattere introverso dell’autore, la sua voglia di sperimentare, di godere delle atmosfere nostalgiche di una serata in discoteca appena conclusa e perché no di fare casino con la quasi dancehall del singolo “I Know There’s Gonna Be (Good Times)”. E’ raro trovare qualcuno così giovane che sappia farsi subito riconoscere da pochi suoni e sappia imporsi nel mondo della musica commerciale fino a dettare le regole del gioco. Jamie XX è ormai realtà musicale, è un modo di fare musica  nuovo in cui conta molto il passaparola online, i remixes fatti in casa per gioco, i djset esclusivi e i singoli spinti in rete all’improvviso per creare hype e curiosità. Non si griderà al capolavoro, ma sicuramente questo disco conferma le alte aspettative che i critici avevano, a Jamie è bastato fare quello che ha sempre fatto.

P.S. linko un djset fatto da Jamie per la Boiler Room per chi volesse conoscere i suoi gusti musicali, o comunque vedere con cosa ama deliziare il suo pubblico. Di seguito uno dei singoli estratti dall’album

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...