Halt and Catch Fire (2014- ) Christopher Cantwell Christopher C. Rogers

halt-and-catch-fire recensioneHalt and Cath Fire è il titolo di questa serie, creata da Cristhopher Cantwell e Cristopher C. Rogers, e sta ad indicare un comando fittizio in linguaggio macchina che, se eseguito, porterebbe alla cessazione del funzionamento del computer (wikipedia). La serie è in onda dal 2014, è da poco terminata la seconda stagione e, come sempre per i prodotti televisivi americani, non sappiamo se verrà proseguita o conclusa qui. Trama: ci troviamo nei primi anni ’80 in Texas e seguiamo il progetto del visionario Joe McMillan nel cercare di assemblare il personal computer perfetto, in grado di stupire il mondo, e per fare ciò si insinuerà nell’azienda Cardiff Electric facendosi aiutare dal genio incompreso dell’hardware Gordon Clark e dalla giovanissima e sbandata Cameron Howe, programmatrice dallo stupefacente talento. Questo il prologo e le indicazioni generali sui protagonisti, ovviamente non intendo aggiungere altro sulla trama perché nelle serie televisive è tutto e toglierei ogni forma di interesse, ma vorrei parlare della serie per pochi motivi: il primo è semplicemente perché poco conosciuta, il secondo perché offre dei personaggi e delle dinamiche davvero efficaci in grado di accattivare noi spettatori già dall’episodio pilota. halt-and-catch-fireDavvero una serie sul mondo dei computer, sulla programmazione per giunta e la realizzazione del manufatto stesso, può essere avvincente quasi come un thriller? Se sì, come? Halt and Catch Fire ci riesce con una confezione attenta, puntando a portarci negli 80’s con la musica, i look, i giochi dell’epoca, le auto e tutti i possibili altri riferimenti e facendoci conoscere dei personaggi che non sono assolutamente bidimensionali e statici, ma caratterizzati dall’impulsività e capaci di fare qualsiasi cosa e quindi stupire con la loro umanità. Joe, il visionario, dietro il sorriso da venditore di aria fritta, nasconde un passato turbolento e un’impossibilità di comunicare che trova uno spiraglio solo in Cameron; quest’ultima, punk, occhio glaciale e capello ossigenato ci porta visivamente agli anni dei replicanti, è lei l’elemento jolly in grado di far battere i nostri cuori, lei che passa le ore al computer a scrivere il codice perfetto, trasudando follia e passione per cose che noi comuni mortali non riusciamo nemmeno lontanamente a capire (io mi fermo a control + C).HaltandCatchFire Gordon invece è più pratico, anche lui sogna di sfondare nell’informatica, ma lui mette mano alle macchine e dalla materia fisica cerca di creare, trovandosi nel mezzo tra Joe e Cameron in una posizione davvero difficile. Non va dimenticato il ruolo di Donna, moglie di Gordon, un personaggio forte che regala sorprese, soprattutto nella seconda stagione. Una serie che fa delle dinamiche tra costoro il suo punto di forza, i momenti prettamete tecnici ci sono, ma sono funzionali ai colpi di scena e allo sviluppo della vicenda; non bisogna certo essere degli smanettoni informatici per seguire la storia e ci saranno forse imprecisioni da quel punto di vista, ma si superano nel momento stesso in cui il sogno dei nostri protagonisti diventa quello di noi spettatori. Come già detto, la regia attenta si serve anche di una colonna sonora di tutto rispetto e su Spotify si può persino ascoltare una playlist con la musica preferita di Cameron , mentre il sottoscritto su 8tracks ha creato una playlist ispirata alla serie e alla musica synthpop di quegli anni ascoltabile qui. Buona visione!

Annunci

3 thoughts on “Halt and Catch Fire (2014- ) Christopher Cantwell Christopher C. Rogers

    • Non so quanto corretta e “smanettona” sia l’informatica trattata, ma sicuramente è coinvolgente anche solo per i protagonisti e le loro interazioni. Facci sapere se apprezzerai e grazie per il feedback.

      • Forse è meglio per l’intrattenimento che l’informatica sia trattata in modo incompleto o quantomeno imperfetto. Tra pochi giorni parto, ma quando tornerò a casa recupererò senz’altro la serie, me la sono segnata. Ti farò sapere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...