Kipo e l’era delle creature straordinarie (2020) di Radford Sechrist

MV5BZDczZDIxZjEtNDJiZS00NmQwLWJjMGEtN2UwNDY0ODdjODNiXkEyXkFqcGdeQXVyMTAwMzM3NDI3._V1_La giovane Kipo Oak in seguito ad un tragico evento si ritrova sbalzata a vivere da sola nel mondo post apocalittico ormai abbandonato dall’uomo: Kipo e gli altri umani infatti vivono sottoterra mentre le città deserte e distrutte sono popolate da animali mutanti e parlanti e spesso pericolosi. Kipo non si scoraggia e con l’aiuto di nuovi amici cercherà di ritrovare gli altri umani e di superare il conflitto tra uomo e mutanti. Vorrei parlare di questa serie animata principalmente perché mi è piaciuta molto anzi ci è piaciuta molto, considerando l’hype di mia figlia durante le serate, e perché è criminosamente poco conosciuta tra i miei contatti. E’ prodotta dalla Dreamworks e disponibile in tre stagioni da dieci episodi l’una sulla piattaforma Netflix dal 2020: tutte le tre stagioni sono state distribuite in poco tempo nell’arco di un anno, una scelta magari atipica rispetto a quanto fatto dal colosso dello streaming negli ultimi anni, ma per un bingewatching estremo è stata la soluzione perfetta. La serie, tratta da un webcomic dello stesso Sechrist, è stata acclamata dai critici per svariati motivi, uno fra tutti il coming out di uno dei protagonisti, cosa mai vista in una serie per ragazzi. Io l’ho apprezzata per molte ragioni: banalmente ha dei disegni ed una animazione splendidi, molto colorata e un tratto che non risulta nè troppo “bambinesco” nè troppo adulto, lo potrei definire da inesperto quasi contemporaneo. A questo si abbina una colonna sonora a dir poco variegata con brani che spaziano dall’hip hop al folk passando per la trap e il pop più sdolcinato. mute_group

La storia raccontata nella sua universalità è appassionante: siamo immersi in questo mondo selvaggio in cui una ragazzina cerca di superare la lotta e la violenza tra umani e mutanti cercando di far conoscere e superare le difficoltà e differenze tra i due gruppi: Kipo può sembrare ingenua rispetto al mondo che si trova davanti ma spesso la soluzione è guardare le cose da una prospettiva diversa, fosse anche la prospettiva di una ragazza inesperta ma che ha fiducia nel prossimo. Un messaggio a mio avviso molto bello e profondo, forse scontato, ma durante i mesi di pandemia e quarantene varie, in cui si guarda al vicino con sospetto e ci si confronta con attimi di smarrimento, la storia di speranza di Kipo è sicuramente qualcosa di rinvigorente. Non manca nella serie l’elemento divertente con personaggi assurdi che meriterebbero spin off a loro dedicati per la simpatia e l’irriverenza, come l’insetto mutante Dave e il suo rapporto d’amicizia con Benson o anche i gatti boscaioli.

Altro elemento che personalmente ho gradito perché mi ha ricordato uno dei miei film preferiti in assoluto (I guerrieri della notte) è la divisione in gang dei mutanti, ognuna con un suo stile di abbigliamento e comportamento, cosa per nulla irrilevante. Una serie quindi che, pur essendo rivolta ad un pubblico di ragazzini, affronta temi come la mutazione genetica, l’evoluzione, il contagio, l’abbandono, la ricerca delle proprie origini, ricordando un po’ le grandi serie di animazione giapponesi. Ultima nota: avrò sempre il ricordo dello sguardo rapito di mia figlia di sette anni, amante di animali e creature strane, di fronte alle prime puntate di questa serie, la sua voglia di andare sempre avanti e la capacità di fare sue tutte le suggestioni ricevute. Mi è piaciuto vederla con i suoi occhi e spesso la percezione dei bambini nei confronti delle cose più disparate è il modo migliore con cui affrontarle.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...