Harvest Lake (2016) di Scott Schirmer

harvest-lake-poster1Un uomo e una donna fanno l’amore in un bosco vicino ad un lago, ma qualcosa sembra aleggiare nell’aria, qualcosa che sembra provenire dall’acqua. Un gruppo di amici arriveranno alla casa vicino al lago per festeggiare il compleanno di uno di loro: si prospettano bevute, droghe leggere, sesso sfrenato, ma anche loro ad uno ad uno entreranno in contatto con l’entità che contamina il luogo in un turbamento sensoriale e sessuale davvero bizzarro. Continua a leggere

Annunci

Personal Shopper (2016) di Olivier Assayas

MV5BN2JhYTViMGUtMTU0Ni00MzU5LWE0ZmYtNDk2YTdmOTI5MTFjXkEyXkFqcGdeQXVyNTIyODMzMzA@._V1_UX182_CR0,0,182,268_AL_La giovane Maureen, di lavoro personal shopper, vive a Parigi, sempre in viaggio per trovare il look perfetto per le occasioni mondane della diva Kyra, è anche una medium ed è alla ricerca di un segnale da parte dello spirito di suo fratello gemello Lewis, morto pochi mesi prima: medium anche lui aveva stipulato con la sorella la promessa che chiunque sarebbe morto per primo avrebbe stabilito un contatto con l’altro.  La giovane inizia a ricevere strani messaggi sullo smartphone, è davvero Lewis?  Continua a leggere

Nuovi Incubi Spagnoli: La Cueva (2014), El cadáver de Anna Fritz (2015), Los Ojos de Julia (2010) e Musarañas (2014)

shrews-nest-2014-005-poster

Il weekend di Ferragosto ha portato con sè, complice il desiderio di organizzare una vacanza in Andalusia, il recupero di alcune pellicole recenti provenienti dalla Spagna, tutte a loro modo interessanti che confermano quanto il cinema di genere – soprattutto quello thriller/horror – sia in perfetta salute. Si va da caverne labirintiche a pazze agorafobiche passando per omaggi al giallo all’italiana fino alla necrofilia. Continua a leggere

L’orrore in 4 titoli: Baskin (2015), Hush (2016), The Witch (2015) e The Invitation (2015)

Baskin1-624x351

Quella appena trascorsa è stata un’intensa e inaspettata settimana fortunata per le mie private visioni horror; ho avuto e sono riuscito a procurarmi tempo per vedere alcuni titoli che da tempo aspettavo ed è stata gioia sotto tutti i punti di vista. Ne parlo in un post unico per motivi di tempo e perché in fondo questi film rappresentano alcune tra le diverse sfaccettature che più amo del mio genere preferito. Continua a leggere

5 documentari (in 5 giorni) da Herzog a Vertov passando per la stanza 237

room237_1

In questi giorni di vacanze pasquali ne ho approfittato per smaltire un po’ delle quantità di cibo ingurgitato e recuperare alcuni documentari che mi incuriosivano ormai da molto tempo. Premetto che ho un rapporto strano con questa forma del fare cinema: da sempre ho tralasciato i documentari per dedicare il mio tempo alle storie, più o meno di fantasia, che i film sapevano offrire, pensando che le lunghe chiacchiere o la semplice realtà documentata potessero annoiarmi. Negli ultimi tempi, la curiosità ha iniziato a fare capolino nella mia testa e qualche titolo qua, qualche titolo là ho deciso di approfondire e queste vacanze appena concluse mi hanno confermato quanto mi sbagliassi e quanto fossero cinema vero e proprio i documentari. Continua a leggere

Turbo Kid (2015) di François Simard, Anouk Whissell & Yoann-Karl Whissell

TurboKidPosterMi capita spesso di vedere negli ultimi anni delle pellicole che, più o meno, tentano di omaggiare il cinema ’80, a volte riprendendo musiche, a volte rievocando un tipo di storie, altre volte solo le mode e molto spesso la cosa si risolve in un gioco fine a se stesso, elegante, intelligente ma lì rimane. In altri casi (mi viene in mente The house of the Devil di Ti West) Continua a leggere

Hanno cambiato faccia (1971) di Corrado Farina

hannocambiatofaccia_recensione L’impiegato Alberto Valle viene convocato dal proprietario della sua azienda per un incontro nella villa di quest’ultimo, immersa nella nebbia delle langhe piemontesi. L’Ing. Nosferatu, questo il nome del misterioso uomo d’affari, farà una proposta molto particolare a Valle, mentre l’impiegato, durante la permanenza della villa, scoprirà qualcosa di inaspettato e spaventoso. Continua a leggere