Che la festa cominci (2009) di Niccolò Ammaniti

niIl giudizio su questo libro è stato sicuramente influenzato dal fatto che Ammaniti sia uno dei miei narratori preferiti del momento. Il libro in sè, la storia e lo svolgimento non brillano certo per originalità: si è di fronte infatti al classico scenario medio borghese affrontato nel modo più grottesco possibile in cui si muovono i tipici personaggi sconfitti (o quasi) fuoriusciti altre volte dalla penna dell’autore. Continua a leggere

Annunci