Vacanza nel Deserto

Ho conosciuto Dino Buzzati grazie a Martin Mystere, qualche rubrichetta sull’almanacco attuale, e mi ha subito incuriosito. Non so bene cosa aspettarmi, per ora posso dire che la copertina è bella mi ricorda Magritte spero di ritrovarmi per le mani un libro altrettanto onirico….. Scusate avevo avevo dimenticato di mettere il titolo… Il deserto dei Tartari.
Cavolo ma possibile non mettano da dove hanno preso l’immagine in copertina… se qualcuno lo sa mi faccia sapere è la versione Classici Moderni.

Dune (1965) di Frank Herbert

ImmagineHo visto per la prima volta il film di David Lynch nell’estate del 1986 nell’arena del mio paese, non rammento molto di quella serata e non posso dire di ricordare il film grazie a quella prima visione, quello che ricordo con assoluta certezza fu però l’atmosfera magica che quel film mi regalò e la passione per la fantascienza che da quel giorno non mi avrebbe mai più abbandonato.
In seguito ebbi modo di rivedere il film molte volte, tanto da diventare ben presto il mio film preferito, ritrovandomi così nella situazione peggiore per chi legge un libro, quella cioè di aver prima visto il film.
Era chiaro quindi che la mia lettura sarebbe stata influenza dalla visione del film così come (per fortuna o purtroppo) ne sarà influenzata la mia recensione.
La prima cosa che mi ha colpito del libro sono state le note presenti nella terza pagina: Continua a leggere