La passione secondo Thérèse (1999) di Daniel Pennac

ImmagineScegliendo di leggere e poi di recensire questo libro sapevo che mi sarei ritrovato a dover affrontare un impresa non proporzionata al numero esiguo delle pagine che lo compongono. I motivi sono molteplici, alcuni di carattere oggettivo come la saga di cui il libro fa parte (è il quinto capitolo) e la fama dell’autore francese; altri di carattere più soggettivo che, preferisco approfondire prima di ogni altro aspetto.
Pennac è sicuramente uno degli autori il quale più apprezzo ed ho apprezzato negli anni. Adoro il suo modo di scrivere e posso affermare che buona parte della mia passione Continua a leggere

Quando Teresa si arrabbiò con Dio (1992) di Alejandro Jodorowsky

quandoteresasiarrabbioConosco Jodorowsky un po’ come regista, ma non avevo letto mai nulla e devo dire che anche su carta riesce a risultare estremo e molto particolare: il suo cinema è di quelli difficili, con più livelli di interpretazione, sporco e genialmente innovativo ma che per essere gustato va visto nel momento giusto e con le giuste pretese. Continua a leggere

La Casa degli Spiriti (1982) di Isabelle Allende

allendei_lacasadeglispiritiIl mondo raccontato dalla Allende in questo suo primo libro è un mondo fatto di tradizioni di un popolo, magie, immagini sbiadite che tornano alla luce, personaggi talmente assurdi da risultare veri e storie intrecciate nello spazio e nel tempo con l’unico filo conduttore della trasmissione della memoria e degli eventi. Raccontare la storia non servirebbe poichè sono vari i protagonisti che si avvicendano nel corso del romanzo; posso solo dire che viene presentata la vicenda, nel corso del ‘900, di una famiglia ricca cilena sulla quale si ripercuotono le vicende storiche di un paese in evoluzione. Continua a leggere