Tenera è la notte (1934) di Francis Scott Fitzgerald

coverComincio subito col dire che non ho gli elementi per un’esauriente analisi del romanzo in questione, non so nemmeno bene quale sia la versione pubblicata dalla Newton Compton in un’edizione comoda, ma che lascia un po’ a desiderare e che è quella in mio possesso. Continua a leggere

Annunci

Belli e dannati (1922) di Francis Scott Fitzgerald

belliedannatiFinito di leggere il suo per me terzo romanzo, posso affermare che Francis Scott Fitzgerald sia uno dei miei scrittori preferiti: si confermano infatti tutti gli elementi che mi avevano convinto ne “Il grande gatsby” e”Dii qua dal paradiso” ovvero lo stile inconfondibile (la sua cosiddetta “allusività magica“), la vicenda quasi paradigmatica e l’ambientazione struggente e affascinante. Continua a leggere