Ranxerox (1978) di Stefano Tamburini, Tanino Liberatore

copertinaQuando scrivo una recensione cerco sempre di focalizzare la mia concentrazione sull’opera e tralasciare, o comunque limitare, l’approccio filologico.
E’ però impossibile parlare di Ranxerox senza, almeno brevemente, ricordare la sua provenienza storica.
Si tratta di un fumetto nato dall’importante scena underground di fine anni ’70 inizio ’80, apparso per la prima volta su Cannibale e reso noto da Frigidaire.
Un compito arduo, quello di descrivere in poche righe l’importanza e la forza innovatrice che queste pubblicazioni hanno avuto in quegli anni e negli anni a venire, forse ricordare alcuni dei nomi ospitati in quelle pagine potrebbe essere più esplicativo: Andrea Pazienza, Continua a leggere

Annunci