Survivor (1999) di Chuck Palahniuk

d3a5e8db66802686d27c02bf7bcc6723Il protagonista racconta in prima persona alla scatola nera dell’aereo che sta dirottando la sua storia, di come sia sopravvissuto al suicidio collettivo della setta religiosa a cui apparteneva, di come sia diventato un leader religioso e di come gli eventi l’abbiano portato ad essere un criminale ricercato in tutti gli Stati Uniti in un meccanismo ad orologeria il cui epilogo sembra segnato fin dall’inizio. Continua a leggere

Annunci

Quando Teresa si arrabbiò con Dio (1992) di Alejandro Jodorowsky

quandoteresasiarrabbioConosco Jodorowsky un po’ come regista, ma non avevo letto mai nulla e devo dire che anche su carta riesce a risultare estremo e molto particolare: il suo cinema è di quelli difficili, con più livelli di interpretazione, sporco e genialmente innovativo ma che per essere gustato va visto nel momento giusto e con le giuste pretese. Continua a leggere

Perché non possiamo essere cristiani e meno che mai cattolici (2007) di Piergiorgio Odifreddi

ImmagineNon è facile recensire un libro di questo tipo per molte ragioni: primo, non si tratta di un romanzo bensì di un saggio; secondo, il tema trattato e talmente delicato, personale e soggettivo da rendere una critica oggettiva praticamente impossibile; terzo, se una critica oggettiva è impossibile è altresì impossibile parlare di un libro del genere senza divagare in considerazioni o pareri del tutto personali.
Dopo aver fugato ogni dubbio sul carattere particolare di questa recensione, posso procedere con un’altra dovuta precisazione ovvero che sono ateo e che quindi in linea teorica il mio pensiero dovrebbe essere molto più Continua a leggere